MOLISE ACQUE: LA GOCCIA CHE HA FATTO TRABOCCARE IL VASO

Satira politica

Molise Acque, è proprio il caso di dire, ormai fa acqua da tutte le parti.
Non bastava solo regalare l’Acqua al Tavoliere delle Puglie, ora il presidente ha pensato di mandare a casa gli interinali. Chi sono gli interinali? Rappresentano l”anima dell’azienda, coloro che quotidianamente prestano servizio per far sì che i Comuni possano approvigionarsi di Acqua e diramarla nelle abitazioni.
Sono idraulici, elettricisti, manutentori e professionisti del settore che da anni lavorano per l’azienda e che stanno a guardare gli avanzamenti di carriera degli altri, mentre loro finiscono sempre nella “pozzanghera” creata dalla macchina amministrativa regionale, che ad ogni cambio di governo, spezzetta, trasforma l’ente che fornisce il bene più prezioso in assoluto. Questa volta però non reclamano solo le opposizioni, a chiedere il benservito di Santone, presidente di Molise Acque anche due consiglieri di maggioranza, che ormai hanno suonato la sveglia al presidentissimo, Donato Toma. Sono Salvatore Micone e Andrea di Lucente.

Invia un commento