CRISI DI MAGGIORANZA, TOMA SI AFFIDA A BOB DYLAN

Satira politica

Forse avrà convinto il governo con un altro giro di accordi, con una strimpellata di Like a Rolling Stone; d’altronde le pietre che rotolano della celebre canzone di Bob Dylan si sposano bene con il nuovo incarico assegnatoli, quello di commissario per la ricostruzione post-sisma. Il presidente della Regione Molise ha conquistato tutti a Roma, non tanto per le sue azioni ma soprattutto per le sue canzoni. A dirlo è il Corriere della Sera che ha dedicato un articolo alle riunioni in videoconferenza del Consiglio dei Ministri, tenutesi durante le delicate fasi del lockdown e a cui hanno preso parte anche i governatori delle regioni. Protagonista indiscusso, fa sapere il giornalista Tommaso Labate, il presidente molisano Donato Toma, paragonato a un personaggio di “Quelli della notte”. Toma, si legge nel pezzo, durante le pause o in attesa che tutti i ministri si collegassero, prendeva la sua chitarra e intratteneva il “pubblico” a suon di rock&blues. Persino il premier Conte, ricollegatosi al pc, ha trovato molti ministri e governatori a canticchiare, apprezzando lo spettacolo.

Il governatore, insomma, ha dimostrato che con la musica ci sa fare. Ora, però, dovrà dimostrare la stessa bravura anche con l’arte della mediazione, quella che servirà per evitare l’ennesima crisi di maggioranza legata al rimpasto di giunta. Le ultime indiscrezioni parlano di una conferma di Marone e di un passaggio di testimoni tra Di Baggio e Pallante, con il primo sottosegretario e il secondo nominato assessore. Resta da capire, però, se lo schema Toma sarà gradito ai suoi.  Chissà se anche questa volta riuscirà a convincere i consiglieri con una performance delle sue. Anzi, consigliamo al governatore di presentarsi alla prossima riunione del centrodestra regionale con una chitarra in mano. Magari qualche dissidente si addolcirà dopo un duetto canoro con il governatore. Del resto è cosa risaputa…Questo presidente fa proprio cantare!

Invia un commento